Analisi clinica della composizione corporea (BIA-ACC)

Il progetto BIA-ACC nasce nel 2004: è un nuovo tipo di bioimpedenziometria a bassa frequenza (1,5 Khz) che consente una maggior precisione nella misurazione dello spazio extracellulare, quindi più adatta per la valutazione di pazienti con infiammazione cronica e stress.
L’analisi viene effettuata iniettando nel paziente una corrente alternata totalmente innocua, attraverso due elettrodi sul dorso della mano; una seconda coppia di elettrodi sensori sul dorso del piede, misura l’opposizione del corpo al passaggio di corrente.

Il test è velocissimo, in soli 7 secondi si ha un’analisi completa della massa corporea del paziente (massa magra, massa grassa e acqua), dello stato minerale tessuale (sodio e potassio), dello stato minerale osseo (calcio, bicarbonati, magnesio e fosforo), del metabolismo glucidico (glucosio libero e glicogeno di deposito), del livello degli omega-3, dello stato energetico e della matrice extracellulare.
La misurazione di tutti questi parametri ci consente di valutare la situazione metabolica dell’organismo (fase anabolica e catabolica, equilibrio acido-base) al fine di impostare un regime nutrizionale adeguato alle esigenze del corpo ed all’assunzione di specifici integratori naturali e/o rimedi omeopatico-omotossicologici per compensare eventuali carenze o sovraccarichi.